C++ per principianti – 5. struttura condizionale if/else

Un saluto a tutti e benvenuti nella quinta lezione del corso di C++ per principianti. Dopo aver parlato ampiamente dei tipi di dato che il C++ ci offre, oggi sposteremo l’attenzione su quella che è la logica interna di un programma, ovvero quella che permette al computer di capire quando comportarsi in un modo o quando, invece, comportarsi in un altro modo. In altre parole, oggi si parlerà della struttura condizionale.

Una struttura condizionale è un costrutto che determina l’esecuzione di un blocco d’istruzioni al verificarsi di certe condizioni.

La struttura condizionale IF/ELSE

La struttura condizionale più semplice in assoluto e alla quale dedicheremo l’attenzione quest’oggi è IF/ELSE che, tradotto in italiano, significa SE/ALTRIMENTI.

Molto banalmente, se una determinata condizione viene rispettata, verrà eseguito un certo blocco di istruzioni, altrimenti ne verrà eseguito un altro. Andiamo con un esempio.

La sintassi dell’IF/ELSE è molto semplice:

Come avrete potuto notare, all’interno della condizione è stato usato un operatore di confronto, ovvero >= (maggiore o uguale). Ecco una tabella che riassume i principali operatori di confronto presenti in C++:

Tabella degli operatori di confronto

2015-07-12-033819_1366x768_scrot

Esistono tanti altri modi per utilizzare una struttura IF/ELSE.

Verifica di più condizioni

Grazie agli operatori logici come and e or è possibile verificare più condizioni nella stessa struttura IF/ELSE.

Esempio:

In questa porzione di codice è possibile vedere l’utilizzo dell’operatore and che sta a indicare che per eseguire ciò che si trova all’interno dell’IF è necessario che tutte le condizioni presenti siano rispettate.
Si può notare come delle strutture IF/ELSE risiedano all’interno di un’altra struttura IF/ELSE. Queste sono chiamate “IF annidati” e sono utili nel caso in cui un IF solo non bastasse ad effettuare i controlli necessari.

In quest’ultima porzione di codice possiamo notare invece l’utilizzo dell’operatore or, che indica come è necessario che solo una delle due condizioni presenti venga rispettata per eseguire ciò che si trova all’interno dell’IF.

Risorse utili:

Per approfondimenti, domande e curiosità riguardo questa lezione non esitate a commentare.
Nella prossima lezione si parlerà dei cicli WHILE/DO e FOR.

Sinhuè Angelo Rossi

print

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.